2° RAPPORTO GIMBE


gimbe

Il 6 giugno 2017 la Fondazione GIMBE ha presentato presso la Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” il 2° Rapporto sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale.

Il Rapporto analizza in maniera dettagliata le quattro criticità che condizionano la sostenibilità del SSN, formulando specifiche proposte con il “Piano di salvataggio” del SSN:

 

  • Finanziamento pubblico
  • Nuovi LEA
  • Sanità integrativa
  • Sprechi ed inefficienze

La versione integrale del Rapporto GIMBE è disponibile per la consultazione pubblica all’indirizzo web:

www.rapportogimbe.it

Comunicato stampa: CS_2 Rapporto GIMBE (1)

L’imaging ecografico oggi – acquisizione e gestione, campi di applicazione ed innovazione tecnologica Copy


matera

I gruppi regionali AIIC di Basilicata e Puglia stanno organizzando la giornata studio “L’imaging ecografico oggi – acquisizione e gestione, campi di applicazione ed innovazione tecnologica” dedicata al tema dell’ecografia che si svolgerà a Matera, presso il Palazzo Lanfranchi, il 7 e 8 luglio prossimi.

la giornata di studio vuole approfondire una tematica che sta subendo una significativa evoluzione ed innovazione. Si vuole discutere con gli ingegneri clinici, i produttori ed i clinici delle innovazioni tecnologiche, delle nuove possibilità diagnostiche offerte da queste tecnologie e della gestione di un parco tecnologico in costante evoluzione.

La  giornata studio si articolerà in due momenti: l’intera giornata del 7 luglio e la mattinata di sabato 8 luglio nel corso dei quali ciascuna sessione sarà caratterizzata da un intervento teorico ed un successivo momento applicativo per cogliere a fondo tutti gli aspetti più innovativi. E’ un evento unico per AIIC, sia per i contenuti sia per le modalità di svolgimento che permetteranno di approfondire le peculiarità delle tecnologie presentate e l’ambito clinico di impiego.

L’iscrizione è gratuita ma i posti sono limitati, è necessaria quindi una mail di conferma di partecipazione da inviare a:

veronica.bacocco@hotmail.it

entro e non oltre venerdì 30 giugno.

Locandina: Locandina Matera_2017

L’imaging ecografico oggi – acquisizione e gestione, campi di applicazione ed innovazione tecnologica


matera

I gruppi regionali AIIC di Basilicata e Puglia stanno organizzando la giornata studio “L’imaging ecografico oggi – acquisizione e gestione, campi di applicazione ed innovazione tecnologica” dedicata al tema dell’ecografia che si svolgerà a Matera, presso il Palazzo Lanfranchi, il 7 e 8 luglio prossimi.

la giornata di studio vuole approfondire una tematica che sta subendo una significativa evoluzione ed innovazione. Si vuole discutere con gli ingegneri clinici, i produttori ed i clinici delle innovazioni tecnologiche, delle nuove possibilità diagnostiche offerte da queste tecnologie e della gestione di un parco tecnologico in costante evoluzione.

La  giornata studio si articolerà in due momenti: l’intera giornata del 7 luglio e la mattinata di sabato 8 luglio nel corso dei quali ciascuna sessione sarà caratterizzata da un intervento teorico ed un successivo momento applicativo per cogliere a fondo tutti gli aspetti più innovativi. E’ un evento unico per AIIC, sia per i contenuti sia per le modalità di svolgimento che permetteranno di approfondire le peculiarità delle tecnologie presentate e l’ambito clinico di impiego.

L’iscrizione è gratuita ma i posti sono limitati, è necessaria quindi una mail di conferma di partecipazione da inviare a:

veronica.bacocco@hotmail.it

entro e non oltre venerdì 30 giugno.

Locandina: Locandina Matera_2017

Contributo di AIIC alla pubblicazione “Human Resources for Medical Devices. The role of biomedical engineers”


who

Il terzo Global Forum on Medical Devices organizzato lo scorso 10-12 maggio a Ginevra dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ha visto una nutrita partecipazione di professionisti della sanità provenienti da tutti i paesi del mondo in rappresentanza delle diverse professionalità che si occupano della gestione dei dispositivi medici (ingegneri biomedici e clinici, industria, ministeri della salute, manager ospedalieri, organizzazioni non governative, etc.).

Nell’ambito dei lavori del congresso, l’11 maggio la responsabile dell’ufficio Dispositivi Medici dell’OMS, Adriana Velazquez, ha presentato la pubblicazione “Human Resources for Medical Devices. The role of biomedical engineers”, frutto della collaborazione internazionale di molti autorevoli rappresentanti del settore, tra cui i colleghi AIIC Ingg. Stefano Bergamasco, Paolo Lago, Corrado Gemma.

Questa pubblicazione affronta il ruolo dell’ingegnere biomedico e clinico nello sviluppo, nella regolamentazione, nella gestione, nella formazione e nell’uso dei dispositivi medici.

La prima parte del libro esamina la figura dell’ingegnere biomedico e clinico a livello globale come parte delle professioni necessarie in sanità: numeri e statistiche globali, classificazione professionale, istruzione generale e formazione, associazioni professionali e processo di certificazione.

La seconda parte riguarda tutti i diversi ruoli che l’ingegnere biomedico e clinico può avere nel ciclo di vita della tecnologia: ricerca, sviluppo e innovazione, regolamentazione dei dispositivi che entrano nel mercato, valutazione nella scelta e nella prioritizzazione dei dispositivi medici, gestione dei dispositivi dalla selezione e approvvigionamento all’utilizzo sicuro nelle strutture sanitarie.

Gli allegati presentano informazioni complete sui programmi accademici, sulle società professionali e sui relativi documenti OMS e ONU relativi alle risorse umane per la salute, nonché la proposta di riclassificazione per l’ILO (Organizzazione Internazionale del lavoro).

Questa pubblicazione può essere utilizzata per favorire la disponibilità, il riconoscimento e la sempre maggiore partecipazione degli ingegneri biomedici e clinici come parte della forza lavoro sanitaria, anche a seguito della recente adozione delle raccomandazioni della Commissione Onu sull’occupazione sanitaria e la crescita economica, e della strategia globale dell’OMS sulle risorse umane in sanità. Il documento sostiene anche l’obiettivo della riclassificazione del ruolo dell’ingegnere biomedico come ingegnere specifico che supporta lo sviluppo, l’accesso e l’uso di dispositivi medici, all’interno dei sistemi di classificazione occupazionale a livello nazionale, regionale e globale.

Il testo completo in pdf è liberamente scaricabile dal sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità al seguente link:

Seminari tecnici di Ingegneria Clinica


Seminari tecnici di ingegneria clinica

seminario campania

Il 12 maggio si terrà il primo dei Seminari Tecnici di ingegneria clinica organizzati dall’Associazione Italiana Ingegneri Clinici, Gruppo regionale Campania in collaborazione con la Commissione Biomedica  dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli e l’Università degli studi di Napoli Federico II.Il seguente ciclo di seminari vuole fornire ai partecipanti competenze di tipo tecnico/gestionali utili sia per intraprendere un percorso di crescita professionale nel settore dell’Ingegneria Clinica sia nella pratica quotidiana di chi già è inserito ed opera nel settore. Essi focalizzeranno l’attenzione sulle “criticità” legate all’utilizzo delle tecnologie biomediche in ambiente sanitario, ed ospedaliero in particolare, analizzando le soluzioni più idonee alla gestione, sicura, efficace ed economica delle tecnologie biomediche in tutto il loro ciclo di vita, dalla valutazione (assessment) dell’acquisizione passando per la gestione e manutenzione fino alla dismissione.
Il ciclo di seminari si caratterizza per la multidisciplinarietà del programma didattico, tracciando un percorso che compone il quadro complessivo della professionalità e delle competenze della figura professionale dell’ingegnere clinico che debbono essere multiformi proprio perché riguardano l’intero ciclo di vita delle tecnologie sanitarie.

L’iscrizione è gratuita

Programma:

Locandina_seminariIC_DEF_rev03

SEDE

Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
Via Nuova Agnano, 11 Napoli

Consultazione pubblica Linea Guida Verifiche di Sicurezza elettrica


 

 linea-guida-vds

A conclusione del lavoro del Gruppo interassociativo composto da AIIC (Associazione Italiana Ingegneri Clinici), AIIGM (Associazione Italiana Impianti Gas Medicali), ANTAB (Associazione Nazionale Tecnici Apparecchiature Biomediche) e ANTEV (Associazione Nazionale Tecnici Verificatori),  diamo il via alla consultazione interassociativa del documento sulle Verifiche di Sicurezza delle Apparecchiature Biomediche, che trovate al seguente link:

http://img.musvc1.net/static/45789/documenti/6/ListDocuments/LINEA%20GUIDA%20VERIFICHE_CONSULTAZIONE.pdf

Il periodo di consultazione durerà fino al 7 maggio 2017 e la raccolta dei commenti potrà essere effettuata tramite il link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc8Y0KbRiDeUfmEBMwgAmN7lGLiN_VBZJrG5Be2Bh3ihi7YSQ/viewform

AIIC & Edu-Care: Corsi di Formazione 2017 – Apparecchiature Elettromedicali


AIIC & Edu-Care: Corsi Formazione 2017 – Apparecchiature ElettroMedicali


Edu-Care

AIICAIIC in collaborazione con EDU-CARE co-organizza una serie di Corsi di formazione in materia di apparecchiature elettromedicali.

Il riconoscimento di 8 CFP al presente evento è stato autorizzato dall’Associazione Italiana Ingegnere Clinici che ne ha valutato anticipatamente i contenuti formativi professionali e le modalità di attuazione.Accreditamento CFP richiesto per i periti industriali del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Milano e Lodi.La partecipazione a questo corso rappresenta formazione riconosciuta per la richiesta di livello ANTEV per gli argomenti in esso trattati.

I corsi si svolgeranno presso S.L.T. srl sita in Via Torino, 30 20063 Cernusco sul Naviglio (MI)

La quota di iscrizione comprende i pranzi di lavoro e la fornitura delle dispense in formato cartaceo.

E’ previsto uno sconto del 15% per associati AIIC, ANTEV, ANTAB, inoltre per i soli soci AIIC è previsto uno sconto del 50%  per i moduli 4, 5, 6, 7 ed 8.
Sconto del 15%, inoltre, a tutti i clienti che abbiano acquistato uno strumento da SLT negli ultimi 12 mesi.

Docenti

  • ing. V. Ventimiglia
  • dr. C. Carraro

Per Informazioni

Valentina Stampi
telefono: 02-48464064
email: valentina.stampi@slt.eu.com
sito web: www.slt.eu.com

Patrocinio

Antab
EventoPatrocinato

Corsi

Pubblicata la traduzione “Top 10 dei rischi legati alle tecnologie sanitarie per il 2017” di ECRI Institute


top-ten-2017AIIC ha presentato durante la IX Conferenza Nazionale sui Dispositivi Medici in corso a Roma, il documento ECRI sulla “Top 10 dei rischi legati alle tecnologie sanitarie per il 2017”.

Le tecnologie sanitarie possono anche generare rischi ed errori, se soggette a scarsa manutenzione o non correttamente utilizzate. L’istituto americano ECRI (Emergency Care Research Institute), creato negli anni ’60 a Philadelphia, dedica la sua azione internazionale proprio ad analizzare i rischi legati all’uso delle tecnologie sanitarie, ponendole in stretta relazione con la sicurezza dei pazienti. Ogni anno ECRI pubblica il suo Health Technology Hazard, report che offre agli operatori la sintesi dei dieci rischi più attuali tra quelli legati alle tecnologie sanitarie.

Per l’Italia il report ECRI è pubblicato dall’Associazione Italiana Ingegneri Clinici, che ha con l’Istituto una relazione di stretta collaborazione finalizzata allo sviluppo di progetti congiunti in ambito health-safety.

Le voci della  classifica si  basano su esperienza e conoscenza acquisita tramite conduzione di indagini su incidenti, test sui dispositivi medici, osservazione di procedure e valutazione di prassi ospedaliere, revisione della letteratura, audit e discussioni con clinici, ingegneri clinici, manager della tecnologiaaddetti agli acquisti, amministratori ospedalieri e fornitori di dispositivi”.

Scarica il documento: hd-top-10-hazards-2017-italian-exbrief-finale